Il Santuario di San Michele Arcangelo situato su un’altura del Monte Sant’Angelo nella provincia di Foggia è dal 2011 iscritto alla lista dei patrimoni dell’Umanità dell’Unesco.
Il Santuario è stato creato nella grotta dove, nel 490 d.C. San Michele Arcangelo apparve ad un pastore e fin dal periodo Longobardo durante il quale divenne il principale centro di culto dell’Occidente, rappresenta uno dei più importanti luoghi sacri dedicati al santo in cui ogni anno si recano milioni di pellegrini. Il complesso di edifici che lo costituiscono risale a diversi periodi storici e costruiti intorno alla grotta naturale dove si verificarono le 4 apparizioni di San Michele Arcangelo e dove è custodita la statua del Santo scolpita in marmo da Andrea Sansovino nel 1507 e altri tesori d’arte religiosa.

Contenuti correlati