Il Castello Angioino Aragonese di Gallipoli, in origine completamente circondato dal mare, è frutto di una serie di modifiche e trasformazioni che si sono succedute nei secoli. La struttura originaria, infatti, era di forma quadrangolare. A questo nucleo principale si sono andate ad aggiungere delle torri di avvistamento.
Gallipoli ha sempre assunto le fattezze di una città fortificata, cosicché, nel corso della sua storia, il sistema difensivo è stato sempre più potenziato. Per questo, nella prima parte del ‘500 fu realizzato il Rivellino, un grande torrione staccato dalla cinta muraria e dal castello, progettato dall’architetto senese Francesco Martini come avamposto per proteggere la Città.

Contenuti correlati