Il Parco Archeologico dei Dauni è un importante sito indigeno del VI-IV secolo a.C. che conserva testimonianze di epoca daunia ed ellenistica nel paese di Ascoli Satriano nella provincia di Foggia. Il sito archeologico intitolato all’archeologo Pasquale Rosario si estende per diversi ettari e si sviluppa in due zone: l’area monumentale e la collina del Serpente; quest’ultima abitata a partire dal Neolitico inferiore divenne punto di riferimento per le comunità preromane e fu adibita a necropoli tra il VI e IV secolo a.C.
Il Parco Archeologico è stato aperto al pubblico nel 1995.

Contenuti correlati