Alle spalle del Colosso, emblema per eccellenza della città di Barletta, si erge una delle più belle chiese della città: la Basilica collegiata del Santo Sepolcro. Questa struttura, frutto di numerose edificazioni appartenenti ad epoche differenti, oltre a mostrarsi in tutta la sua straordinaria bellezza presenta anche uno stretto legame con la Terra Santa e con il Sepolcro di Gesù Cristo: la sua posizione strategica l’ha resa meta di numerosi pellegrinaggi sia dei fedeli diretti in Terra Santa che dei crociati in viaggio dal porto della città verso Gerusalemme. Costruita sui resti di una preesistente basilica medioevale, l’esistenza della basilica del Santo Sepolcro è stata attestata con certezza per merito di un documento del 1130. La struttura è frutto di secolari trasformazioni architettoniche e stilistiche dettate da uno stile gotico temperato. La chiesa, proprio come da tradizione cristiana è orientata verso est ed è stata posta in un punto non casuale, bensì nell’intersezione tra la via per Canosa, che collega Barletta a Roma e per quella Francigena, che unisce la città a Siponto. L’interno della Basilica è stupefacente tanto quanto l’esterno: essa custodisce delle vere e proprie meraviglie; tra queste, persino alcune delle preziosissime reliquie provenienti dal Santo Sepolcro di Gerusalemme attualmente ubicate nella cappella sovrastante il nartece. Si tratta insomma di un luogo straordinariamente mistico, ove arte spiritualità si coniugano magnificamente dando vita ad un’atmosfera imperdibile.

 

 

Contenuti correlati