La Chiesa di San Francesco d’Assisi impreziosisce il Centro Storico di Gallipoli insieme alla Cattedrale e alle altre Chiese dislocate sulle mura e nelle stradine. Un nucleo principale di questo importante luogo di culto, intitolato a Santa Maria degli Angeli, fu edificato nel XIII secolo subendo, però, nei secoli successivi, dei rimaneggiamenti che ne hanno radicalmente modificato la struttura. La facciata in carparo dorato, su due livelli, venne rifatta nel 1736 da Mauro Manieri,  mentre l’interno è composto da tre navate con numerosi altari minori che custodiscono opere d’arte come i dipinti del Catalano, un possente presepe litico e l’organo del 1726, opera di Pietro e Simone Kircher. Di grande rilievo, infine, il Cappellone degli Spagnoli, con le due statue dei ladroni, opera di Vespasiano Genuino. Tra le due è particolarmente conosciuta la statua del “Mal Ladrone”, così realistica da essere definita da Gabriele D’Annunzio “l’orrida bellezza”.

Contenuti correlati