Nel cuore dell’isola antica, nel punto più alto del borgo storico della Città Bella, sorge la maestosa Cattedrale di Gallipoli intitolata a Sant’Agata e costruita tra il 1629 e il 1696 su progetto di Giovan Bernardino Genuino,  grazie ad una donazione del medico Gian Giacomo Lazzari.
La sua pianta, a croce latina, è caratterizzata da tre navate separate da file di colonne di ordine dorico. All’interno vanta una ricca collezione di tele del ‘600 e del ‘700 dipinte da pittori come G. A. Coppola e  N. Malinconico, oltre che un prezioso coro ligneo.
In un apposito ambiente, adiacente alla navata sinistra, sono custodite le reliquie di numerosi Santi, tra le quali spicca lo scheletro di San Fausto. In passato, Gallipoli ha ospitato la sacra Reliquia della Mammella di Sant’Agata, oggi conservata nella Basilica di Santa Caterina d’Alessandria a Galatina.

Contenuti correlati