Il pane di Altamura è un prodotto di panetteria DOP (riconoscimento ottenuto nel 2003 dall’Unione Europea) strettamente legato alla tradizione contadina e simbolo di tutti i pani pugliesi. La sua storia affonda le origini nelle case delle donne di Altamura che lo impastavano tra le mura domestiche per poi cuocerlo all’interno di forni a legna comuni situati in punti strategici della città che nel 1600 erano ben 26.
Il prodotto viene realizzato con semola di grano duro, lievito madre e acqua e oggi nonostante continui ad essere ad esclusiva produzione artigianale risponde molto bene alla richiesta e ai gusti di tutto il mercato nazionale.
Il pane di Altamura ha delle caratteristiche ben precise che lo rendono inconfondibile: innanzitutto il suo peso non è mai inferiore a mezzo chilo, poi c’è il fatto di essere croccante all’esterno e morbido all’interno, ancora la sua forma può essere sia accavallata sia bassa, infine la mollica è di colore giallo paglierino e la scorza alta almeno 3mm è scura.

Contenuti correlati