Il Parco Nazionale del Gargano esteso oltre 118 mila ettari è una delle aree naturalistiche più grandi d’Italia e ospitando una straordinaria biodiversità rappresenta una magnifica oasi biologica.
Ciò che caratterizza il parco e la straordinaria varietà dei paesaggi che alternano coste rocciose ad altipiani carsici, foreste, steppe desertiche, laghi costieri e gole boscose. Nella parte che affaccia sul mare si susseguono pareti a strapiombo, spiagge, insenature e al largo del parco di stagliano le Isole Tremiti un vero e proprio scrigno di tesori paesaggistici.
Ricchissimo di fauna e di flora tanto da rappresentarne per quest’ultimo il 35% dell’intero patrimonio sul territorio nazionale con il più alta varietà di orchidee d’Europa.
Anche la fauna di grande rilievo con il Capriolo Garganico che è simbolo del parco e tante altre specie mammifere come la donnola, il cinghiale, il daino, la talpa, la lepre e il gatto selvatico.
Oltre ai mammiferi anche gli uccelli trovano nel Parco del Gargano un ambiente ideale tanto da nidificare oltre 150 specie.

Contenuti correlati