L'obiettivo

Il progetto è finalizzato a sostenere lo sviluppo e le attività dei porti minori al fine di svilupparne le attività, indirizzare il traffico marittimo, in particolare crocieristico, verso territori ancora poco sfruttati turisticamente e rafforzare le connessioni con i porti principali. Si intende dunque potenziare il trasporto marittimo e la connettività transfrontaliera, sostenendo lo sviluppo e le attività dei porti minori inglobandoli nelle rotte cross-border e regionali e direzionando il traffico passeggeri, in particolare delle piccole crociere e dei maxi yacht, verso territori non ancora sfruttati dal punto di vista del turismo crocieristico rafforzando, allo stesso tempo, i collegamenti con i porti principali.

I prodotti

Analisi internazionale della domanda di servizi turistici sul territorio pugliese, finalizzata a identificare un mercato specifico per i potenziali investitori.

Creazione di alcuni pacchetti turistici pensati e tematizzati in base alla predetta analisi e attività di incoming di buyer turistici legati al turismo crocieristico.

Promozione internazionale dei pacchetti turistici e delle relative opportunità di programmazione di nuovi approdi nei porti del progetto, in particolare per piccole crociere e maxi yacht.

Creazione di un brand comune per identitificare i territori coinvolti e le iniziative di promozione che seguiranno una comune strategia di diffusione da attuare sia sui territori coinvolti che nelle sedi internazionali più prestigiose.

Realizzazione di opere infrastrutturali leggere per tutti i porti gestiti da AdSP MAM (Manfredonia, Barletta, Monopoli), per il porto di Gallipoli e il porto di Gaios (Paxos) destinate all’accoglienza dei passeggeri.

Realizzazione di attività di divulgazione e coinvolgimento di potenziali investitori come compagnie di navigazione, agenzie, imprenditori.

Organizzazione di corsi di formazione per il personale portuale, al fine di migliorare il livello dei servizi offerti.

I risultati
  • Lo sviluppo congiunto del settore turistico e di quello marittimo portuale, caratteristici e fondamentali in entrambe le economie dei due paesi.
  • Il miglioramento dell’efficienza della capacità promozionale del territorio integrata delle amministrazioni pubbliche coinvolte.
  • Servizi e strutture ricettive migliori nei porti di Manfredonia, Monopoli, Barletta, Gallipoli e Paxos;
  • Migliore commercializzazione turistica dei territori del Gargano, della Puglia centrale, del Salento meridionale e delle Isole di Corfù con i loro porticcioli;
  • Destagionalizzazione del traffico e dei flussi di passeggeri nelle aree portuali minori;
  • Sviluppo dei servizi e delle industrie dell’indotto turistico nelle aree territoriali coinvolte.
I numeri

Budget complessivo € 2.569.590,00 di cui:

Italia

€ 1.673.482,00


Grecia

€ 896.108,00


ERDF

€ 2.184.151,50


Il budget dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale è di

€ 1.058.736,00

I Partner

LB – Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale
PB2 – Comune di Gallipoli
PB3 – Autorità Portuale di Corfù
PB4 – Camera di Commercio di Bari
PB5 – Comune di Paxos

Gli attuatori

I Comuni di Barletta, Monopoli e Brindisi, dietro la guida dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, hanno il compito di attuare una campagna di marketing territoriale che sia volta a promuovere il brand Themis collegandolo alle peculiarità locali e coinvolgendo le imprese del loro territorio.
Unioncamere ha il compito di supportare le attività di incoming, outgoing e di formazione in capo alla CCIAA di Bari.